Piazza Affari: ancora long, ma con cautela

Leggi l’intervista pubblicata da Trendonline a Davide Dalmasso, che ha risposto a domande di analisi tecnica sull’indice Ftse Mib e su diverse blue chips italiane.

Eccone alcuni estratti:

“La soglia dei 19.800 punti, corrispondente ai massimi di gennaio, era un’area assolutamente critica per il nostro indice che da inizio anno l’aveva testata più volte senza riuscire a superarla fino alla scorsa settimana. La valenza di questo livello è dimostrata dal fatto che dopo aver superato i 19.800 punti, il Ftse Mib è tornato a testare nuovamente quest’area nella seduta di mercoledì”

“[…] da più parti giungono segnali che, se da una parte non definisco negativi, dall’altra inducono alla prudenza. Uno di questi è il fatto che il nostro indice a 20.500 punti ha un altro livello resistenziale significativo e in ogni caso la spinta rialzista che ha portato a superare la resistenza dei 19.800 sembra essersi un po’ affievolita. Questo lo si evince da alcuni indicatori di analisi tecnica che mostrano una divergenza rispetto all’indice. Mi riferisco al fatto che il Ftse Mib sta facendo massimi crescenti, mentre alcuni indicatori mostrano dei massimi decrescenti.”

“Nel settore dell’healthcare vorrei segnalare Diasorin e Amplifon. Per entrambi bisogna fare una premessa: oltre ad un momentum positivo sul settore in generale, questi titoli stanno sicuramente beneficiando, anche se è molto difficile quantificare in che misura, della manovra varata dal Governo in favore dei Pir. […] un trend assolutamente positivo, ma attenderei uno storno prima di acquistare.”

Non mancano poi approfondimenti su altri titoli come Banca Generali e Banca Mediolanum.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO