5 Esercizi di consapevolezza finanziaria perfetti per le vacanze

Tempo di lettura: 7 minuti

Proponiamo l’articolo a cura di Luca Lupotto, consulente patrimoniale ALFA SCF, con il quale prende il via una nuova area di approfondimento, legata alla pianificazione finanziaria e alla relazione tra le persone e il loro patrimonio.

 

Da investitore, ti sembra che qualcosa nella gestione del tuo patrimonio non funzioni?

Pensare ai soldi ti mette ansia?

Ti senti poco ascoltato e poco compreso in tema di denaro?  

Hai mai pensato di prendere un appuntamento con te stesso per ascoltarti?

Entra in maggiore contatto con te e sviluppa la tua consapevolezza finanziaria attraverso questi 5 esercizi

Istruzioni per l’uso

  • Stampa queste pagine, aggiungi carta e penna, e portale con te. Estraile quando sai di avere un momento di tranquillità.
  • Se pensi di non riuscire ad avere un momento di tranquillità, scegli di prendere un appuntamento con te stesso: a casa, in un parco, in una sala riunioni con aria condizionata, se sei fortunato in spiaggia all’ombra di un albero con le foglie mosse da una leggera brezza. E ascoltati.

Consigli pratici per gli esercizi

  • Leggi una riga alla volta, consapevolmente, senza voler anticipare cosa viene dopo.
  • Prima di far lavorare testa e mente, soffermati sulle reazioni a livello del tuo corpo e notale.
  • All’inizio di ogni esercizio chiudi gli occhi, fai alcuni respiri profondi e mentre espiri lascia uscire le preoccupazioni del momento. Se tornano, osservale e lasciale andare con l’espirazione successiva.
  • Quando sei pronto, inizia!

 

ESERCIZIO n.1 – GLI OBIETTIVI

Guarda verso il tuo futuro tra 5, 10, 20 anni. Identifica gli obiettivi più importanti che intendi raggiungere nella tua vita. Da tre e cinque obiettivi.

Scrivili su un foglio, uno sotto l’altro.

Per ognuno, verifica se è correlato ad aspetti economico-finanziari.

Scrivi accanto all’obiettivo qual è l’eventuale somma che pensi ti serva per raggiungerlo.

Scrivi anche tra quanti anni ti servirà questa somma.

Rileggi e aggiungi una parola per spiegare quale emozione ti suscita leggerlo.

 

COMMENTO ALL’ESERCIZIO n.1:

Nella pianificazione del proprio patrimonio, la cosa più importante per il risparmiatore-investitore è conoscere se stesso: la propria configurazione familiare attuale e potenziale, la situazione lavorativa e reddituale attuale e futura, la propensione al rischio, gli orizzonti temporali, ma soprattutto i propri obiettivi, le aspirazioni, le paure e le reazioni al verificarsi di situazioni avverse.

Il processo di chiarificazione su questi punti potrebbe rivelarsi molto profondo e raramente viene effettuato in maniera esplicita, strutturata e completa. Sono presenti nel mondo anglosassone figure professionali che si dedicano a quest’area e si definiscono non solo “financial planner”, ma anche “life planner”, “life coach” o “financial therapist”.

Con l’esercizio n.1 hai già fatto un grande passo verso tua consapevolezza finanziaria.

Potrai utilizzare quanto hai scritto come punto di partenza per strutturare una pianificazione finanziaria completa e verificarne l’evoluzione nel tempo

 

ESERCIZIO n.2 – LA PAURA

Restiamo in ambito di lungo periodo. Qual è la tua paura più grande rispetto alla situazione economico/finanziaria della tua famiglia?

Dillo a voce alta e ascoltati.

 

COMMENTO ALL’ESERCIZIO n.2

La paura è una delle emozioni primarie. Impara ad ascoltarla. Non giudicare te stesso come individuo, trattati bene e ascolta semplicemente cosa ti sta dicendo questa paura.

Puoi trasformare ciò che hai provato in un progetto: chiarisci se la paura riguarda un evento certo, un evento imprevedibile, o una tua scelta futura; poi identifica un primo passo che tu puoi fare per conoscere meglio questa situazione.

Spesso la paura si associa al rischio. Ricorda che alcuni rischi si possono assicurare, altri limitare con controllo e diversificazione; alcuni sono da affrontare per un obiettivo superiore, altri si può scegliere consapevolmente di evitarli; alcuni con il tempo si incrementano, altri si affievoliscono.

 

ESERCIZIO n.3 – BILANCIO FAMILIARE TRA PERCEZIONI E REALTA’

Sei soddisfatto del reddito della tua famiglia? Perché?

Scrivi la risposta

Se pensi alle spese della tua famiglia, come ti senti?

Scrivi la risposta

 

COMMENTO ALL’ESERCIZIO n.3

Qui entrano in gioco molte percezioni e idee personali sul denaro, sul lavoro, sul risparmio e sulla spesa, derivanti dal contesto familiare e sociale. Per questo può esserti utile diventare consapevole dei condizionamenti creati dalla tua mente, ma risulta poi fondamentale fare maggiore chiarezza sui numeri.

Verifica qual è il reddito netto annuo della tua famiglia. Verifica qual è la spesa annua media della tua famiglia e le principali voci di spesa. Ricorda di considerare tutti i flussi in entrata e in uscita, di separare quelli ricorrenti da quelli una tantum e di annotare la tendenza nell’andamento storico.

E’ importante portare maggiore realtà nel tuo bilancio familiare e partire da qui per progetti di miglioramento del tuo stile di vita o di maggiore accettazione e godimento di ciò che già hai a disposizione.

 

ESERCIZIO n.4 – CONSAPEVOLEZZA E INVESTIMENTI

Investimenti sui mercati finanziari. Sei consapevole dei rischi dei tuoi attuali investimenti?

Scrivi la risposta

Conosci quale profilo di adeguatezza Mifid ti è stato assegnato da ognuno dei tuoi intermediari?

Scrivi la risposta

Sei consapevole dei costi dei tuoi investimenti? Sapresti quantificarli?

Scrivi la risposta

 

COMMENTO ALL’ESERCIZIO n.4

In relazione al primo punto è bene essere consapevoli che ogni investimento che offre un rendimento comporta un rischio e riflettere su quale sia, chiedendone esplicitamente conto a chi raccomanda tali investimenti.

Sul secondo punto, prova a ricordare se hai effettivamente compilato in prima persona un questionario, se ti ha supportato qualcuno nella compilazione, se ti è stato chiesto di modificarlo e per quale motivo.

Sul terzo punto, gli italiani in particolare sono un popolo strano, possono discutere per principio su 2€ all’anno di spese postali e fare di tutto per un risparmio fiscale potenziale. Poi, con slanci di eccessiva fiducia, firmano senza leggere contratti e prospetti (spesso va detto con linguaggio incomprensibile e lunghezze eccessive) tralasciando più o meno consapevolmente di comprendere il costo complessivo a cui si espongono, facendo prevalere speranza di lauti guadagni ben favellati.

Arriverà presto la Mifid2. Buona notizia: costi resi più espliciti. Cattiva notizia: saranno più alti di quanto ti aspetti.

Mi rendo conto che i commenti a questo esercizio sono appena un accenno all’ampio tema della consapevolezza sugli investimenti e sul concetto di rischio, al tema della relazione tra cliente, intermediario e consulenti ed alla trasparenza sui costi. Per questo ho intenzione di proporre ulteriori approfondimenti mirati in merito.

 

ESERCIZIO n.5 – UNA AZIONE AL GIORNO

Respira, Rilassati.

Pensa ad una singola azione positiva che puoi fare oggi per la tua consapevolezza finanziaria.

Questa sera verifica se l’hai fatta: in caso positivo, celebrala come una piccola vittoria e domani mattina ripeti l’esercizio n.5.

Altrimenti, guarda cosa non ti ha permesso di farla e pianificala per domani. Se anche domani sera non l’hai fatta, ripeti l’esercizio n.5.

 

COMMENTO ALL’ESERCIZIO n.5

Con i quattro esercizi precedenti hai attraversato un grande condensato di emozioni, pensieri, sensazioni. Adesso potresti conoscerti un poco di più. Oppure hai visto alcuni temi finanziari da una prospettiva o con qualche sfumatura diversa.

Adesso tocca a te scegliere. Scegliere di non pensarci più e tornare ai ritmi frenetici del quotidiano. Scegliere di dedicare del tempo a conoscerti ancora meglio. Scegliere di vivere più consapevolmente il rapporto con il denaro e con gli investimenti.

Puoi anche cercare persone che ti possano supportare con etica e professionalità per mettere te nelle condizioni di scegliere le giuste soluzioni, anziché accettare passivamente come “ideale per te” ciò che viene proposto a tutti.

 

Da parte mia, ho in programma di ampliare e approfondire tanti degli aspetti citati in questi esercizi per migliorare la consapevolezza in materia finanziaria in Italia. Segnalami quali temi vorresti vedere trattati per primi. Grazie

Luca Lupotto