Non è facile posizionarsi sul mercato ora: livelli e titoli hot

Leggi l’intervista pubblicata da Trendonline ad Andrea Plevna, che ha risposto a domande di analisi tecnica sull’indice Ftse Mib e su diverse blue chips italiane.

Eccone alcuni estratti:

“[…] Guardando a Piazza Affari, la resistenza posta intorno all’area dei 21.300 ha tenuto e l’indice Ftse Mib non ha avuto la forza di spingersi oltre, anzi ha rotto al ribasso il supporto dei 21.000 punti, avvicinandosi al sostegno di breve in area 20.700. E’ evidente una fase di lateralità del Ftse Mib e questo mi porta ad avere una view neutrale, perchè è difficile prendere una posizione netta, vista l’assenza di una precisa direzionalità, anche in virtù della mancanza di spinte positive che possano permettere una ripresa dei corsi per un test dei massimi di maggio oltre che dell’anno in area 21.800. Se quest’ultimo è il target rialzista, l’obiettivo ribassista è individuabile nel livello del gap-up lasciato aperto poco sotto i 20.000 punti e per la precisione intorno all’area dei 19.800. Sicuramente un market mover importante sarà rappresentato dagli sviluppi del Russiagate, per cui per il momento resto in attesa, essendo difficile prendere delle posizioni in questo momento.”

“Mi piacerebbe parlare di FinecoBank che da inizio anno si è distinto per una performance particolarmente positiva, visto che a inizio 2017 quotava intorno ai 5 euro e ora lo troviamo circa 2 euro più in alto, dopo essersi avvicinato molto ai suoi massimi storici in area 7,8 euro. Nel brevissimo abbiamo un pivot-high a 7,25 euro ed è questa la prima resistenza da monitorare, mentre come supporto abbiamo la soglia psicologica dei 7 euro, sotto cui si guarderà al sostegno successivo dei 6,9 euro.”

“Un altro titolo che mostra un’intonazione positiva è Mediobanca, le cui quotazioni da un anno ormai sono sostenute da una gamba rialzista evidente che lega i minimi […] La prima vera resistenza da violare per assistere ad una ripresa del rialzo è posta in area 9 euro.”

Non mancano poi approfondimenti su altri singoli titoli come Ferragamo, Luxottica e Tamburi.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO